Comune di Cadoneghe

  • Home
  •  > Notizie
  •  > Limitazioni antismog, livello di allerta verde

Limitazioni antismog, livello di allerta verde

A partire da oggi (martedì 6 febbraio 2018) l'allerta prevista dalle misure per il contenimento dell'inquinamento atmosferico passa al livello verde.

Smog Nord Italia
 
Misure relative al traffico
A completamento delle misure generali di contenimento dell'inquinamento atmosferico adottate a partire dal 6 novembre, a partire da oggi entrano in vigore anche nel territorio di Cadoneghe, in accordo con i provvedimenti presi a livello provinciale, le limitazioni alla circolazione di veicoli non catalizzati. Confermato anche in questo ambito il sistema di due livelli di allerta adottato da Padova. 1. NESSUNA
ALLERTA - "SEMAFORO VERDE"
(nessun superamento misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 microg/mc della concentrazione di PM10 secondo le persistenze di cui ai punti successivi): a) blocco dei veicoli alimentati a benzina "No-Kat" (Euro 0) ed Euro 1, dei veicoli alimentati a gasolio Euro 0, Euro 1 e Euro 2, dei motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01.01.2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/EC, nei periodi dal 06 novembre 2017 al 22 dicembre 2017 e dall'8 gennaio 2018 al 13 aprile 2018, nelle giornate dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle ore 18:00, con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali. b) nel periodo dal 06 novembre 2017 al 13 aprile 2018: divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso; 2. SECONDO
LIVELLO ALLERTA - "SEMAFORO ROSSO"
Attivato dopo il 10° giorno di superamento consecutivo misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 microg/mc della concentrazione di PM10, sulla base della verifica effettuata da Arpav nelle giornate di lunedì e giovedì (giornate di controllo) sui 10 giorni antecedenti. Le misure temporanee, da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo (ovvero martedì e venerdì), restano in vigore fino al giorno di controllo successivo. a) blocco dei veicoli alimentati a benzina "No-Kat" (Euro 0) ed Euro 1, dei veicoli alimentati a gasolio Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3, dei motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01.01.2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/EC, nel periodo dal 06 novembre 2017 al 13 aprile 2018; b) nel periodo dal 06 novembre 2017 al 13 aprile 2018: divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso. Sono escluse dal divieto la SR 307 "Vecchia statale del Santo" e la SR 308 "Nuova Statale del Santo". Fra le eccezioni previste ai singoli divieti di circolazione rientrano come sempre i veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi (motore elettrico o termico) e i veicoli alimentati a GPL o gas metano purché utilizzino per la circolazione rigorosamente solo GPL o gas metano.
Misure relative agli impianti di riscaldamento e barbecue
  1. NESSUNA ALLERTA - "SEMAFORO VERDE"  (nessun superamento misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 microg/mc della concentrazione di PM10 secondo le persistenze di cui ai punti successivi):
    • a) nel periodo dal 6 novembre 2017 al 13 aprile 2018: limite di 19° C (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie delle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali, ad esclusione di case di cura e/o riabilitazione, ospedali e case di riposo.
    • b) nel periodo dal 6 novembre 2017 al 13 aprile 2018: possibilità di sospensione, differimento o divieto di combustione dei materiali vegetali (misura a discrezione dell'Amministrazione comunale);
    • c) divieto di installazione di generatori di calore alimentati a biomassa con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe "3 stelle" (a partire dal 9 dicembre 2017);  
  2. SECONDO LIVELLO ALLERTA - "SEMAFORO ROSSO" Attivato dopo il 10° giorno  di superamento consecutivo misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 microg/mc della concentrazione di PM10, sulla base della verifica effettuata da Arpav nelle giornate di lunedì e giovedì (giornate di controllo) sui 10 giorni antecedenti. Le misure temporanee, da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo (ovvero martedì e venerdì), restano in vigore fino al giorno di controllo successivo.
    • d) Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale introdotta con DGRV 1908/2016;
    • e) Divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento, ecc.), di combustioni all'aperto anche relativamente alle deroghe rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco, salvo specifiche deroghe rilasciate dal Comune;
    • f) nel periodo dal 6 novembre 2017 al 13 aprile 2018: limite di 19° C (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie delle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali, ad esclusione di case di cura e/o riabilitazione, ospedali e case di riposo;
    • g) Divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe;
    • h) divieto di installazione di generatori di calore alimentati a biomassa con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe "3 stelle" (a partire dal 9 dicembre 2017).
 
 

Documenti allegati: