Comune di Cadoneghe

  • Home
  •  > Notizie
  •  > PINOCCHIO NEL PAESE DI DIRITTI SBARCA A CADONEGHE

PINOCCHIO NEL PAESE DI DIRITTI SBARCA A CADONEGHE

Inaugurazione della mostra interattiva sabato 8 dicembre alle 16.00 a Villa Ghedini e alle 18.00 in Sala Italo Calvino inaugurazione della mostra dei libri dedicati a Pinocchio.

Mostra Pinocchio

E' sicuramente la storia più conosciuta d'Italia ed è una storia che il comune di Cadoneghe quest'anno vuole percorrere per ricordare e valorizzare attraverso il libro di Collodi i diritti dei bambini .

L'8 dicembre alle ore 16.00 al Centro delle famiglie Villa Ghedini verrà inaugurata al la mostra interattiva "Pinocchio nel paese dei diritti" , mostra che continua il progetto lanciato lo scorso anno dall'amministrazione comunale con l' assessorato alle Politiche Sociali assieme all'Unicef di Padova. La chiusura sarà il 6 gennaio prossimo.

E così dopo Momo di Michael Ende dello scorso anno nel 2018 arriva "Con Pinocchio diritti a Cadoneghe" una mostra rivolta alle scuole e all'intera comunità, che rappresentano un esempio concreto di progettazione partecipata. Accanto alla mostra, anche un quaderno pedagogico, che riassume il lavoro fatto lo scorso anno quando, grazie all'Associazione Rinoceronte Incatenato, ha preso vita la mostra "Momo non ho tempo nella città che FA MeravIGLIA".

Oggi con il progetto di Pinocchio si vanno ad affrontare e coniugare il tema dei diritti e del benessere dei più piccoli attraverso le tappe della storia del burattino più famoso d'italia .

Le vicende di Pinocchio vengono rilette e ripresentate sotto una luce nuova e del tutto particolare: Pinocchio nel paese dei diritti è infatti un percorso molto suggestivo, progettato e dedicato ai bambini dai 5 ai 13 anni, nel quale i più piccoli devono aiutare il burattino Pinocchio a scoprire quali sono i suoi diritti per diventare finalmente un bambino come tutti gli altri.

Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi, nelle quali vengono riprodotti i momenti della storia del burattino, diventando così uno strumento per presentare, in ognuna, un articolo della Carta dei Diritti dell'Infanzia, approvata dall'Assemblea generale dell'Onu nel 1989.

Il percorso iniziato lo scorso anno con Momo - spiega l'assessore alle Politiche SocialiAugusta Parizzi - è stato utile per la promozione di percorsi pedagogici, per stimolare e sviluppare una rete sociale che oggi di fatto diventa un percorso di riflessione e di crescita verso lo sviluppo di politiche funzionali ai bisogni delle famiglie e verso un 'idea di "città che FA MeravIGLIA", dove la famiglia è il soggetto principale"

Oltre alla mostra , in altro luogo, in sala Italo Calvino in esposizione anche una sezione bibliografica di 500 volumi del testo di Pinocchio: libri in dialetto, libri tradotti in lingue straniere, libri illustrati, insieme alla ricostruzione dello studio di Collodi.

L'inaugurazione di questa ulteriore mostra è prevista per le 18.00 sempre di sabato 8 dicembre.

All'inaugurazione di entrambe le mostre sarà presente anche un "esperto del settore" Benedetto Tudino scrittore specializzato in filastrocche e letteratura per bambini , che annovera tra le sue collaborazioni più importanti l'esperienza attoriale in teatro con Dario Fo e il sodalizio con Gianni Rodari . E' proprio assieme a Rodari che Tudino che ha confezionatoe pensatoquesto percorso emotivo, così come lo definisce lui, dedicato a Pinocchio attraverso una storia di vita e di integrazione molto particolareaccaduta a Roma ancora nel 1972.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Per vedere alcune foto clicca qui

 

 

 
 

Documenti allegati: